STUDIO CONFORMITA' MANTO STRADALE, SEGNALETICA E SICUREZZE CON INAE-SCRIM-ECODYN - INAE INSTITUTE FOR SCIENTIFIC RESEARCH - VENICE - ITALY

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il sistema SCRIM-ECODYN è stato integrato da INAE  al fine di renderlo fruibile per indipendenza* anche ad esclusivo servizio di Procure, Tribunali , Studi Legale , Compagnie di Assicurazioni e famigliari delle vittime della strada
*(in genere i laboratori di misurazione sono di proprietà delle  concessionarie).

Il fattore ambientale  è sempre concausa degli incidenti stradali.   L'esperienza  maturata da INAE consente di poter affrontare nuovi tipi di  indagini strumentali, finora mai esplorate nelle ricostruzioni ordinarie,   che possono supportare  azioni civili e penali, indagini difensive,   con la possibilità di coinvolgere nella responsabilità dei sinistri stradali anche i concessionari delle reti stradali (qualora venissero comprovate delle inadempienze alle norme di riferimento)  e ribaltare con dati scientifici eventuali profili di responsabilità a carico o a favore delle vittime.  

Con il sistema INAE-SCRIM & ECODYN è possibile  misurare le caratteristiche del manto stradale (usura e degrado anche per scadente manutenzione o controlli aleatori post-appalti) e i coefficienti di luminanza della segnaletica orizzontale (linee bianche, gialle..)  e verticale (segnaletica su palo...) oltre che constatare o meno la corretta posizione della stessa segnaletica.   Senza la misurazione delle caratteristiche del manto stradale (macrotessitura e aderenze trasversali)  tutte le formule utilizzate da parte dei tecnici ricostruttori (ad esempio determinazione della velocità  in base alle tracce verbalizzate o della tenuta in curva) possono essere facilmente contestate  con l'applicazione del metodo scientifico INAE.

INAE da anni conduce una battaglia in tema di sicurezza stradale e ritiene che ogni sinistro "reale" possa essere  causato anche dal fattore ambientale (caratteristiche anomale del manto stradale,  scarsa manutenzione anche delle ripe,  segnaletica non adeguata,  dispositivi di sicurezza quali new jersey, guard rail mal posizionati  ...) e, spesso, anche se rimane subdolo,  il fattore umano (condotta, stato psicofisico, età, percezione del pericolo...) e fattore veicolo (efficienza, manutenzione, obsolenza tecnologica...) è solo secondario o addiritura inifluente.




MARITIME SAFETY

INDUSTRIAL PROPERTY-FAKE
TRAFFIC SAFETY

INTERNATIONAL ORGANIZATION FOR STANDARDIZATION AND  INVESTIGATION (links)

INAE -VENICE - ITALY
+ 39 348 82 55 645  >>>>   CALL FREE
INAE Institute for Scientific Research
- All Rights are reserved except the rights of the above links-
PIVA 03503440277 COMPARIN & PARTNERS VENICE ITALY
Torna ai contenuti | Torna al menu